Brevi riflessioni sul tema della filiazione nelle coppie omosessuali

Brevi riflessioni sul tema della filiazione nelle coppie omosessuali

Maria Concetta Di Trapani, pp. 49-59

Si intende proporre alcune riflessioni in merito alla possibile differenziazione del percorso di filiazione all’interno delle coppie omosessuali composte da uomini rispetto a quelle composte da donne.
Si prende in considerazione il processo di costruzione dell’identità del soggetto come continuum evolutivo che comincia a definirsi dall’esperienza senso-percettiva già presente nella vita intrauterina a partire dal quinto mese (20 esima settimana) di gravidanza e sancisce la pressoché completa formazione degli organi di senso e dei centri corticali deputati alla loro organizzazione.
Nelle coppie omosessuali composte da donne, il concepimento psicologico e fisico del legame madre-bambino si può configurare come una continuità relazionale e ambientale che si dispiegherà secondo le caratteristiche e l’esperienza soggettiva degli individui coinvolti.
Nelle coppie composte da uomini, invece, il concepimento psicologico e fisico del legame figlio-genitore deve fare i conti con la frattura del legame fra la madre biologica ed il bambino stesso.
Per il genitore gay l’esperienza del concepimento psicologico del figlio non è accompagnata dalle evidenze fisio-somatiche del tempo gestazionale.
Il focus dell’articolo è, quindi, rivolto a come la differenza esperienziale della filiazione nelle coppie femminili e maschili si possa ripercuotere nell’organizzazione psichica dei figli.

Parole chiave: Continuità, Esperienza senso-percettiva, Aspetti somato-psichici, evoluzione dell’identità, Composizione, Forma, Vuoto, La funzione materna, Alterità, La funzione paterna.

 

Short reflections on the theme of filiation in homosexual couples.

Abstract: The article proposes some reflections in behalf of a possible difference in the process of filiation inside a homosexual couple composed by men or by women. It takes into consideration the process of construction of identity of the subject as an evolutionary continuum that begins to define by perception already present in intra uterus life starting from the fifth month (20th week) of gestation and guides the almost complete formation of the sensorial organs and the cortical centers that regulate their organization.
In homosexual couples composed of women, the psychological and physical conception of the link between mother and child might be figured as a relational and environmental continuity that will develop according to the characteristics and the subjective experience of the individuals involved.
In Homosexual couples composed of men, the psychological and physical conception of the relation in between parents and child needs to consider the fraction of the relation between the child and its biological mother.
For the gay parent the experience of psychological conception of the child is not accompanied by the physical and somatic evidence of gestation.
The focus of the article is therefore on the different experience of filiation in female and male homosexual couples and how it might impact the psychological organization of their children.

Keywords: Continuity, Perceptive experience, Psycho-somatic aspects, Evolution of identity, Composition, Shape, Vacuum, Maternal function, Diversity, Paternal function.

€5,00 – Aggiungi al Carrello Include 4% di tasse

About the Author: Redazione