Domande e desideri di genitorialità: tra filiazione naturale e affiliazione simbolica

di Gelindo Castellarin, pp. 91-116

L’orientamento lacaniano, in psicoanalisi, è un potente sistema concettuale che ci aiuta nella lettura e nell’intervento in diverse dimensioni dell’esistenza umana, dove le moderne neuroscienze ipertecnologizzate non possono arrivare. Le analisi della famiglia, della coppia amorosa e coniugale, del desiderio di un bambino e della genitorialità, oltre il tempo e la morte, non hanno un algoritmo interpretativo marcato dall’esattezza matematica, ma devono ricorrere ad un’Etica, ad una logica serrata del desiderio. Jacques Lacan (1901-1981) fonda la famiglia umana, con Freud (1856-1939), sulla funzione del Nome del Padre, per poi giungere negli anni ’70 a pluralizzare questa funzione in diversi significanti che possono onorevolmente tenere comunque uniti, ciascuno a modo loro, nei sintomi anche contemporanei, i registri del Reale, dell’Immaginario e del Simbolico. In questa cornice, la filiazione umana naturale e l’affiliazione simbolica dell’adozione legittimante e/o speciale trovano il loro valore e la loro essenza sullo sfondo di un’unica Etica lacaniana che si traduce nella responsabilità soggettiva di non cedere di fronte al proprio desiderio. Il desiderio di un bambino, le «qualità» dei futuri genitori, vengono così riletti secondo l’ottica lacaniana.

Parole chiave: La famiglia secondo l’orientamento lacaniano, il desiderio di un bambino e di una bambina, la famiglia dopo Lacan: Mariages pour tous, domanda e desiderio di maternità, domanda e desiderio di paternità, l’adozione nell’orientamento lacaniano, l’adozione e il Nodo borromeo, l’idoneità genitoriale, il metodo autobiografico.

Demand and desire for parenthood: between natural filiation and symbolic affiliation

Abstract: The Lacanian orientation, in psychoanalysis, is a powerful conceptual system that helps us in reading and intervention in different dimensions of human existence, where modern neuroscience, although very technological, can’t reach the same goal. The analysis of the family, the couple’s love and marriage, the desire for a child and parenting, beyond time and death, does not have an interpretive algorithm marked by mathematical precision, but have to resort to an Ethic, a logic lockout of desire. Jacques Lacan (1901-1981) founded the human family, with Freud (1856-1939), the function of the Name of the Father, and then rise in the seventies to pluralize this function in different signifiers that can honorably hold still together, each in their own way in the contemporary symptoms, the three registers of the Real, the Imaginary and the Symbolic. In this frame, the human natural filiation and the symbolic affiliation of the legitimizing and/or the so called special adoption find their value and their essence in the background of a single Lacanian Ethic which results in subjective responsibility of not to give in to their desire. The desire for a child, the «quality» of the incoming parents, are here read through Lacanian perspective.

Keywords: The family, according to the Lacanian orientation, the desire for a child male or female, the family after Lacan: Mariages pour tous, demand and desire for motherhood, demand and desire for paternity, adoption with Lacanian orientation, adoption and Node Borromeo, parenting, the autobiographical method.

€5,00 – Aggiungi al Carrello Include 4% di tasse

About the Author: Redazione