La cattiva legge e i suoi adepti

di Angelo Villa, pp. 61-75

L’articolo affronta la tematica del maltrattamento infantile, evidenziando, in particolare, il ruolo dei genitori maltrattanti ed il processo di trasmissione generazionale, attraverso il quale questi riflettono la propria esperienza infantile sul proprio figlio. Viene tratteggiata la tendenza di quest’ultimo a sostituire la propria identità costruita nell’ambito famigliare con una nuova appresa dall’inserimento in un contesto istituzionale, quindi non più originale. Infine l’articolo inquadra la figura delle istituzioni e la loro caratteristica statica a livello spaziale e temporale all’interno della gestione di questo tipo di casi, a meno che non «si assuma anche un carico di incertezza che non può non coinvolgere anche le persone che ne fanno a parte».

Parole chiave: Trasmissione generazionale, ripetizione, rivendicazione, visivo, identificazione.

The bad law and his followers

Abstract: The article deals with the issue of child abuse, highlighting, in particular, the role of abusive parents and the process of generational transmission, through which they reflect their infant experience onto their own children. The author underlines the tendency to substitute ones own identity constructed inside the family with a new one learned in the institutional context, therefore no more original. Finally the article delivers the figure of the institutions and their spatial and temporal statical characteristics within the management of this type of cases, unless one «assumes also a load of uncertainty that involves the people who take part in the process».

Keywords: Generational transmission, repeat, claim, visual, identification.

€3,00 – Aggiungi al Carrello Include 4% di tasse

About the Author: Redazione