Segni dell’esercizio della genitorialità. Note su potestà, autorevolezza e responsabilità

di Paolo Francesco Pieri, pp. 41-59

A partire dalle importanti novità sulla filiazione entrate in vigore nel Diritto italiano, lo studio che si articola fondamentalmente in tre parti sottolinea quei segni delle modalità genitoriali che la psicologia può contribuire a rilevare nei vari contesti giuridici in cui è chiamata a collaborare. Considerando che la filialità biologica è una figura embrionale della filialità morale, la prima parte analizza la nozione di potestà genitoriale e riflette sia sulle relative figure in cui si è incarnata sia sull’importanza di un suo esercizio responsabile, fino a chiedersi perché l’espressione “potestà genitoriale” sia stata cancellata dall’ordinamento giuridico e sostituita con l’espressione “responsabilità genitoriale”. Considerando invece che la genitorialità – come ogni relazione di cura – incarna le figure dell’alterità e dell’ulteriorità, la seconda parte si sofferma sull’osservazione psicologica e antropologica, e rileva come un’autorità esercitata consapevolmente e quindi declinata in senso positivo, possa giocare un ruolo importante e consentire di mettere in evidenza il darsi degli eventuali meccanismi difensivi della proiezione e dell’identificazione. Infine, la terza parte riflette sulla nozione di responsabilità e assumendola come espressione di una paradossale distanza, rileva il suo carattere concreto ed etico-sociale, e il suo darsi in modo continuo e, in un certo senso, infinito.

Parole chiave: Alterità, autorità, filialità, filialità biologica, filialità morale, genitorialità, identificazione, libertà critica, potestà genitoriale, proiezione, prossimità, responsabilità.

Signs of parenting exercise. Notes on power, authority and responsibility.
Abstract: Starting with the important news of the filiation entered into force in Italian Law, the study is divided basically into three parts and emphasizes the signs of how parenting that psychology can help detect the different legal frameworks in which it is called upon to collaborate. Whereas the biological filiation is a figure embryonic of moral filiality, the first part analyzes the notion of parental responsibility and reflects both the relative figure in which is embodied both the importance of a responsible exercise, to question why the expression “parental rights” has been deleted from the legal system and replaced with the term “parental responsibility”. Considering instead of parenting – like any relationship of care – embodies figures of other and over, the second part focuses on the observation psychological and anthropological, and detects as an authority exercised consciously and then declined in the positive sense, can play an important role and allow to bring out perhaps as any defense mechanisms of projection and identification. Finally, the third part reflects on the notion of responsibility and taking it as a paradoxical expression of distance, finds its concrete character and ethical-social, and his perhaps continuously and, in a sense, infinite.

Keywords: Authorities, biological filiality, critical freedom, filiality, identification, moral filiality, neighbour, otherness, parental rights, parenting, projection, responsibility.

€5,00 – Aggiungi al Carrello Include 4% di tasse

About the Author: Redazione