L’ascolto del minore adolescente: aspetti normativi e aspetti decisionali

L’ascolto del minore adolescente: aspetti normativi e aspetti decisionali

Silvia Morelli, pp. 117-129

Dopo aver richiamato la normativa italiana e internazionale che disciplina l’ascolto del minore, l’autore focalizza il tema dell’ascolto dell’adolescente nell’ambito dei procedimenti di separzione e divorzio sottolineandone l’obbligatorietà che deriva dalla nuova concezione del figlio minore non più come oggetto di tutela ma come titolare di diritti soggettivi e quindi di uno spazio processuale autonomo. L’ascolto dell’adolescente trova tuttavia un limite in particolari casi, come ad esempio quelli di alienazione parentale indotta, in cui viene meno la spontaneità e l’effettiva capacità di discernimento del minore. In tali situazioni, attestate da un’adeguata indagine psicologica, è opportuno che il giudice pronunci il diniego dell’ascolto. Ciò che l’adolescente dichiara in sede di audizione va in ogni caso sempre «depurato» da possibili interferenze di desideri e pensieri non autentici, derivati dal suo coinvolgimento nella dinamica della separazione dei genitori.

Parole chiave: Ascolto del minore, adolescente, conflitto di lealtà.

The hearing of adolescent: normativ and decisional aspects.

Abstract: After recalling the Italian and International norms that discipline the hearing of a juvenile, the author focuses on the subject of the hearing of adolescents in proceedings of separation or divorce underlining the commitment that derives from the new conception of the child minor of age not as an subject to be protected but as owning subjective rights and therefore owning an autonomous space in the legal proceedings.The hearing of an adolescent might be limited though in particular cases, like for example in case of induced parental alienation, where spontaneous declarations and the effective capacity of discernment of the minor are reduced. In these case, established by proper psychological assessment, it is appropriate that the judge denies the hearing of the juvenile.The declaration of a juvenile in an audition are always to be filtered by possible interferences of desires and non-authentic thoughts, which derive from dynamics of the separation of the parents.

Keywords: Hearing of a minor, adolescent, conflict of loyalty.

€5,00 – Aggiungi al Carrello Include 4% di tasse

About the Author: Redazione